Sostenibilità

imabiofuels_sostenibiita_02

La IMA Srl è lieta di comunicare ai suoi clienti di aver ottenuto la certificazione ISCC-EU in accordo alla Direttiva RED (Renewable Energy Directive) per il bioetanolo a partire da Gennaio 2012.

La suddetta certificazione attesta quindi che il nostro bioetanolo è sostenibile e pertanto soddisfa il requisito che fissa al 35% la soglia minima di risparmio di Co2.

La IMA srl è la prima azienda in Italia produttrice di bioetanolo ad aver ottenuto tale certificazione.

Il sistema di certificazione dalla IMA srl prescelto, ossia l’ International Sustainability and Carbon Certification (ISCC-EU) è il più diffuso tra i sistemi di certificazione volontari riconosciuti dalla UE.

Al fine di rispettare i requisiti della Direttiva Comunitaria 2009/28/EC, tutte le fasi di produzione dei biocarburanti sono certificate attraverso il sistema ISCC.

L’ ISCC è riconosciuto come sistema di certificazione per la sostenibilità al livello internazionale ed è valido in tutti i 27 Stati Membri dell’ Unione Europea.

Grazie a questa certificazione, la IMA srl è in grado di poter commercializzare il suo prodotto come bioetanolo sostenibile dal punto di vista ambientale e sociale.

La IMA srl  ha messo inoltre in piedi un sistema di controllo in conformità con i requisiti 2BSvs per il bioetanolo prodotto a partire da sottoprodotti, Vinacce e fecce da vino, ossia per i prodotti a “doppio conteggio”, e ciò al fine di poter maggiormente rispondere alle richieste nei vari mercati, ottenendo quindi la certificazione 2BSvs  in data 8/09/2014

Alla luce inoltre della recente normativa approvata in Italia (DL 10/10/2014) Il bioetanolo prodotto dalla IMA a partire dal 2018 rientrerà anche nella quota separata di obbligo di immissione in consumo di biocarburanti considerati “avanzati” o di seconda generazione secondo la tabella sotto riportata:

QUOTE MINIME DI BIOCARBURANTI

DA IMMETTERE OBBLIGATORIAMENTE IN CONSUMO IN ITALIA

% (e/e) Anno

5

2015

5,5

2016

6,5

2017

7,5

di cui 1,2% di avanzati 2018

9

di cui 1,2% di avanzati 2019

10

di cui 1,6% di avanzati 2020

10

di cui 1,6% di avanzati 2021

10

di cui 2% di avanzati dal
2022

Start typing and press Enter to search